Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa utilizzo di cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Per fruire del sito è necessario acconsentire o modificare le impostazioni del proprio browser. Per saperne di piu leggi l'informativa sulla privacy.

 

...l’anno scolastico che sta per iniziare, rispetto ai precedenti, presenta una situazione totalmente nuova che tutti noi siamo chiamati ad affrontare.

Quest’anno il primo giorno di lezione sarà caratterizzato, oltre che dalle aspettative per un nuovo inizio, anche da una serie di sentimenti ed emozioni particolari: finalmente dopo tanti mesi di forzata chiusura la scuola tornerà ad aprirsi ai nostri alunni, all’insegna di un desiderato e progressivo ritorno alla normalità.(.....)

Fra pochi giorni nei sette plessi di questo Istituto accoglieremo quasi 700 alunni, avremo finalmente la loro presenza che speriamo sia di nuovo improntata alla curiosità e all’interesse, in un processo di costante interazione con i compagni, gli adulti, l'ambiente, la cultura.

Per questo la nostra “ripartenza” è stata preparata tenendo conto delle Linee Guida ministeriali, delle norme di sicurezza delineate dai documenti tecnico-scientifici, degli spazi a disposizione e dell’organico docente assegnato. Il rientro graduale, un periodo didattico di accoglienza, un iniziale orario giornaliero ridotto permetteranno di affrontare gli effetti della prolungata assenza forzata dalle aule e faciliterà il ritorno alla normalità.(...)

Care bambine e cari bambini, care ragazze e cari ragazzi, vi invito a  frequentare la scuola con un nuovo entusiasmo, partecipate attivamente alla vita scolastica, mantenete un comportamento responsabile, corretto e collaborativo,  ascoltando e seguendo con attenzione gli insegnamenti dei vostri docenti, e soprattutto non abbiate timore: anche se si dovessero presentare dei momenti difficili, sappiate che non sarete soli nell’affrontarli, avrete sempre a fianco gli adulti che vi vogliono bene e che vogliono il vostro bene.

Sicuramente con la consolidata collaborazione con le famiglie e con gli interlocutori istituzionali del territorio, con l’impegno di tutti, questa scuola potrà ancora essere il luogo dell’accoglienza, dell’inclusione, della crescita culturale, affettiva e relazionale dei nostri ragazzi, realizzando un progetto educativo efficace e comune.

Ed è con questo desiderio di scuola che porgo al corpo docente e a tutto il personale che lo affianca, DSGA-ATA, alle alunne, agli alunni ed alle loro famiglie i migliori auguri affinché quello che va ad iniziare possa essere un anno costruttivo e, per quanto possibile, sereno.

Una scuola migliore dipende da tutti noi e il suo futuro, ma anche e soprattutto il suo presente, è nelle nostre mani: nella comunità scolastica non deve esistere un voi ma un “noi”.

Perciò a tutti noi un augurio colmo di speranza ed entusiasmo per il nuovo anno scolastico, con le parole del piccolo Colibrì: io faccio la mia parte!

 Oristano, 14.03.2020Oristano

Carissimi docenti, personale non docente, alunni, genitori,

allo scadere delle due settimane dall’inizio della sospensione delle lezioni, desidero condividere con voi alcune riflessioni.

In questo arco temporale si sono susseguiti una serie di avvenimenti, di notizie, di decisioni che hanno incalzato le nostre giornate, creando spesso ansia e preoccupazione, a diversi livelli. Contemporaneamente abbiamo avuto anche modo, in questo difficile momento, di vedere emergere quella parte migliore del Paese che - dai luoghi di cura in primis, ma anche da tutto il mondo del lavoro, dei servizi essenziali e del volontariato - fa arrivare messaggi di coraggio, di solidarietà e di speranza.In particolare per quanto riguarda il mondo dell’istruzione, l’impatto maggiore è stato senz’altro quello dovuto alla sospensione delle attività didattiche (inizialmente fino al 15 marzo, poi fino al 3 aprile) che ha comportato quella “assenza” dai luoghi deputati alla relazione didattica ed educativa, le nostre scuole, ritrovatesi all’improvviso vuote e silenziose, mancanti di coloro che costituiscono il fulcro, lo scopo ultimo del nostro lavoro: i nostri carissimi alunni.

In particolare per quanto riguarda il mondo dell’istruzione, l’impatto maggiore è stato senz’altro quello dovuto alla sospensione delle attività didattiche (inizialmente fino al 15 marzo, poi fino al 3 aprile) che ha comportato quella “assenza” dai luoghi deputati alla relazione didattica ed educativa, le nostre scuole, ritrovatesi all’improvviso vuote e silenziose, mancanti di coloro che costituiscono il fulcro, lo scopo ultimo del nostro lavoro: i nostri carissimi alunni.

Avere le aule vuote non significa però automaticamente far mancare la presenza di una relazione educativa e affettiva che prescinde dal luogo, che è sempre viva e può anche essere rinforzata nel periodo di lontananza fisica.........continua

Allegati:
Scarica questo file (lettera ds.pdf)lettera ds.pdf308 kB
  Iscrizione Infanzia A3
Modulo iscrizioni Scuola dell'Infanzia a.s. 2020-2021

 

 

Il progetto “Io Tifo Positivo” è un Progetto educativo-sportivo che intende lanciare a tutti un messaggio importante e preciso, con una valenza formativa: la centralità della persona inserita in un contesto educativo significativo costituito da valori positivi che si coltivano e crescono progressivamente attraverso l’esperienza diretta, attiva, viva, condivisa e una sana e consapevole cultura dello sport.

Si informano le SS.LL che gli esperti del Progetto “Io tifo Positivo” in Sardegna- stagione 2018/2019 incontreranno nell’Aula Magna della Scuola Secondaria di 1° grado di Piazza Manno gli alunni delle classi seconde della Scuola Secondaria di 1° grado di Oristano e nella Scuola Secondaria di Santa Giusta le classi seconde della Scuola Secondaria di 1° grado Santa Giusta e  Palmas Arborea.

Il Progetto si chiuderà con la Visione di una partita allo stadio Sardegna Arena di Cagliari

 CIRCOLARE N.113